newspaper1920x620

GDP news

Finanza agevolata | opportunità | tecnologia.
Tutte le novità per la tua impresa.

Cosa finanzieranno i prossimi bandi in Puglia

Cosa finanzieranno i prossimi bandi in Puglia

Se vuoi conoscere quali saranno gli investimenti finanziabili con i nuovi programmi operativi (POR Puglia, PSR 2014-2020), prima della pubblicazione dei bandi questo mio post potrebbe essere utile.

Nella finanza agevolata la tempistica è tutto. Alcuni bandi prevedono espressamente una scadenza tassativa entro cui presentare la domanda, ma anche per le misure a sportello conviene attivarsi per tempo. Da questo punto di vista, lampante è il caso del bando Nuove Imprese a Tasso Zero (NIT0) pubblicato dal MiSE. La misura, che prevede finanziamenti a tasso zero pari al 75% dei costi sostenuti da aziende costituite da giovani e donne, è stata sospesa a neanche 2 mesi dall'apertura dello sportello causa eccessivo afflusso delle domande. Il bando non è stato ancora chiuso, ma i tempi di istruttoria delle pratiche si sono allungati notevolmente. Perciò è importante anticipare il lavoro e farsi trovare pronti al momento della pubblicazione dei bandi.

Ma come si fa a sapere cosa finanzieranno i bandi regionali prima della loro pubblicazione? Per fare questo è necessario esaminare i piani operativi che sono i documenti emanati dalla Regione, ed approvati dalla comunità europea, che stabiliscono le direttive principali su come verranno utilizzati i fondi per la programmazione 2014-2020.

IL POR PUGLIA 2014-2020: GLI AIUTI ALLE PMI PUGLIESI

Il POR PUGLIA 2014-2020 è diviso in assi prioritari che indicano quali sono gli obiettivi che si vogliono perseguire e riportano la dotazione finanziaria a disposizione per raggiungerli. Di seguito riporto le priorità del documento più interessanti per le PMI, tralasciando quelle che si rivolgono alla Pubblica Amministrazione e agli enti locali.

ASSE I. RICERCA, SVILUPPO TECNOLOGICO E INNOVAZIONE: comprende tutte le misure che finanzieranno progetti che vedano la collaborazione tra imprese ed enti di ricerca con l'obiettivo di:

  • valorizzare economicamente la ricerca scientifica,
  • creare raggruppamenti di imprese (cluster e reti) che possano attuare programmi finalizzati alla creazione di nuovi prodotti e servizi;
  • favorire la creazione di spin off universitari e la nascita di start-up innovative.
La dotazione finanziaria destinata a questa tipologia di investimenti è di circa 336 milioni di Euro per l'intero periodo, in larga parte a fondo perduto (quasi 290 milioni).

ASSE II. MIGLIORARE L'ACCESSO, IMPIEGO E LA QUALITA' DELLE TIC:
prevede lo stanziamento di fondi diretti al miglioramento e alla diffusione delle tecnologie digitali (TIC è l'acronimo di Tecnologie dell'Informazione e Comunicazione). Larga parte delle risorse sarà destinato al miglioramento delle infrastrutture (banda larga ad alta e altissima velocità) e a progetti diretti alla digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. Sono, comunque, finanziabili all'interno dell'asse i servizi e le applicazioni TIC per le PMI (commercio elettronico, e-business e processi aziendali in rete, imprenditori del web e start-up di settore).
La dotazione finanziaria disponibile è di circa 135 milioni di Euro, utilizzabile interamente a fondo perduto.

ASSE III. COMPETITIVITA' DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE: comprende i fondi destinati ad agevolare gli investimenti e la creazione di micro, piccole e medie imprese. Tra gli obiettivi che l'asse persegue:

  • agevolare gli investimenti produttivi generici delle PMI (impianti, attrezzature, macchinari, ecc.);
  • sostenere gli investimenti delle imprese del settore turistico (come fatto, ad esempio, con il Titolo II Turismo);
  • promuovere la nascita e il consolidamento delle micro e PMI (come fatto, ad esempio, con il bando NIDI);
  • migliorare l'accesso al credito delle PMI (con l'utilizzo di opportuni strumenti di ingegneria finanziaria);
  • favorire l'internazionalizzazione delle PMI pugliesi (finanziando servizi, convegni, fiere e favorendo l'aggregazione tra più imprese ecc.);
  • incentivare la riorganizzazione aziendale e l'innovazione dei processi finanziando servizi di consulenza;
  • supportare la diffusione di tecnologie ICT tra le PMI (anche in questo asse sono previsti 15 milioni di euro per favorire gli investimenti digitali).
Le risorse finanziarie stanziate ammontano a oltre 550 milioni di Euro, in larga parte a fondo perduto (circa 440 milioni di Euro).

PSR PUGLIA 2014-2020: I PROSSIMI BANDI PER IL COMPARTO AGRICOLO

Con la pubblicazione nel BUR Puglia dello scorso 1 aprile della misura 11 a favore dell'agricoltura biologica, è ufficialmente partito il nuovo Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. Sul nostro blog abbiamo analizzato le priorità del documento QUI. Vediamo, in questa occasione, quelle che saranno le misure a sostegno del comparto agricolo che verranno pubblicate a breve.

Ritornano gli aiuti che favoriscono il primo insediamento di giovani agricoltura. La misura favorisce l'ingresso in agricoltura con un contributo pari a 40 mila Euro e aiuti a fondo perduto fino a un massimo del 70%, in caso di zone rurali svantaggiate, dei costi sostenuti per l'avvio di un'impresa agricola (acquisto del terreno per un massimo del 10% del totale dell'investimento, lavori edili, attrezzature, impianti e macchinari).

Successivamente dovrebbe essere pubblicato il bando che agevola il miglioramento delle aziende agricole operative che prevede contributi a fondo perduto fino a un massimo del 60%. La domanda potrà essere proposta da raggruppamenti aziendali (reti, consorzi, organizzazioni di produttori) o in forma singola ma in questo caso il contributo scenderebbe al 30% dei costi sostenuti.

In conclusione, attendere la pubblicazione del bando più adatto alle esigenze di crescita della tua azienda potrebbe essere un errore se nel frattempo non ci si è attivati con le attività preparatorie. Se hai un'idea da realizzare, clicca su richiedi info e compila il modulo. Ti contatteremo al più presto.

Primo insediamento: pubblicato il bando ISMEA
La tracciabilità della filiera ortofrutticola con ...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

GDP idee blue def

Ipse dixit

"Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E’ nella crisi che sorgono l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato."

Albert Einstein

Chi siamo

La G di Giannini, la D di Di Michele, la P di Pagone. Nasce così, a marzo 2005, la GDP Consulting srl. In oltre dieci anni di attività, ci siamo occupati di sviluppo sistemi informativi e abbiamo accumulato importanti esperienze in ambito di progettazione per bandi di finanza agevolata. Innovazione, tecnologia e finanziamenti alle PMI sono il nostro core business.

GDP Consulting: idee e strumenti per la crescita aziendale.

Mail: info@gdpconsulting.it

Tel: 328/94.70.242

Privacy Policy

Dove siamo