Con la pubblicazione nel BUR Puglia del 19/01/2016, parte ufficialmente la nuova programmazione regionale degli aiuti al settore dell'agricoltura. In attesa della pubblicazione dei primi bandi, vediamo quali sono gli obiettivi che verranno perseguiti e quali le novità del programma. Il documento evidenzia quelle che sono le priorità di intervento, ossia quali sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere in termini di aiuti, di miglioramento e crescita del settore agricolo pugliese.

Priorità 1: Trasferimento di conoscenze e innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali.

Priorità 2: Competitività del settore agricolo e gestione sostenibile delle foreste

Priorità 3: Organizzazione della filiera agroalimentare, compresi la trasformazione e la commercializzazione del prodotti agricoli, il benessere degli animali e la gestione del rischi nel settore agricolo

Priorità 4: Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all'agricoltura e alle foreste

Priorità 5: Efficienza nell'uso delle risorse e clima

Priorità 6: Inclusione sociale e sviluppo locale nelle zone rurali

​Dall'elenco delle priorità riportate dal documento, risulta evidente come le parole chiave di questa nuova programmazione saranno, ancora una volta, l'innovazione, la tecnologia, la ricerca e il rispetto dell'ambiente. Inoltre, mai come in questa programmazione, si favorirà l'aggregazione tra più imprese agricole prevedendo dei meccanismi premianti, in termini di punteggi sulle domande presentate da reti, consorzi e organizzazioni di produttori.

GDP consulting offre consulenza in ambito tecnologico con il sistema informatico SIGeA, strumento ideale per la gestione dell'intera filiera e per il controllo di aggregazioni aziendali come le società cooperative e le organizzazioni di produttori.

SCOPRI SIGeA