newspaper1920x620

GDP news

Finanza agevolata | opportunità | tecnologia.
Tutte le novità per la tua impresa.

TITOLO II CAPO III: aiuti agli investimenti alle MPMI

TITOLO II CAPO III: aiuti agli investimenti alle MPMI

​A partire dal 22 gennaio 2015 è possibile presentare domanda di contributo a valere sull'avviso pubblico Titolo II Capo III della Regione Puglia. Il bando prevede contributi a fondo perduto per programmi di investimento attuati da micro, piccole e medie imprese operanti nel territorio regionale.

Beneficiari

​Possono presentare domanda a valere sul bando Titolo II Capo III della Regione Puglia:

  • le microimprese;
  • le imprese di piccola dimensione;
  • le imprese di media dimensione;

che operano in uno dei seguenti settori:

  • artigianato;
  • commercio (incluso e-commerce);
  • manifattura;
  • costruzioni;
  • servizi di informazione e comunicazione;
  • sanità e assistenza sociale.

Spese ammissibili

  1. Acquisto del suolo aziendale e sue sistemazioni (max 10% dell'imposto speso in attivi materiali);
  2. Opere murarie ed assimilabili;
  3. Macchinari, impianti, attrezzature, mezzi mobili per il trasporto di merci e programmi informatici commisurati alle esigenze preoduttive e gestionali dell'impresa.

In caso di investimenti in opere murarie, sono finanziabili anche le spese di progettazione ingegneristica e di direzione lavori (nel limite del 5%).

Forma ed intensità del contributo

​Il bando prevede un contributo a fondo perduto (in conto impianti) calcolato sul montante degli interessi di un finanziamento rilasciato da un istituto di credito. Il contributo viene calcolato in misura pari all'Interest Rate Swap (Euribor 6 mesi versus tasso fisso) denaro, in euro a 10 anni (10Y/6M), pubblicato sul quotidiano "Il Sole 24 Ore" il giorno della stipula del finanziamento da parte del Soggetto Finanziatore, maggiorato di uno spread.

In ogni caso il contributo concesso non potrà superare:

  • il 35% per le medie imprese;
  • il 45% per le piccole e micro imprese.

Per gli acquisti di impianti e attrezzature è previsto un contributo in conto impianti aggiuntivo pari al 20% dei costi sostenuti nei limiti delle seguenti soglie massime:

  • € 800.000 per le medie imprese;
  • € 400.000 per le piccole e micro imprese.

Alla luce di quanto previsto dal bando il requisito più importante è, pertanto, la bancabilità dell'impresa richiedente.

Microprestito Regione Puglia

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti

 
Ancora nessun commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Venerdì, 07 Agosto 2020

GDP idee blue def

Ipse dixit

"Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E’ nella crisi che sorgono l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato."

Albert Einstein

Chi siamo

La G di Giannini, la D di Di Michele, la P di Pagone. Nasce così, a marzo 2005, la GDP Consulting srl. In oltre dieci anni di attività, ci siamo occupati di sviluppo sistemi informativi e abbiamo accumulato importanti esperienze in ambito di progettazione per bandi di finanza agevolata. Innovazione, tecnologia e finanziamenti alle PMI sono il nostro core business.

GDP Consulting: idee e strumenti per la crescita aziendale.

Mail: info@gdpconsulting.it

Tel: 328/94.70.242

Privacy Policy

Dove siamo