newspaper1920x620

GDP news

Finanza agevolata | opportunità | tecnologia.
Tutte le novità per la tua impresa.

MIUR - AIUTI AI PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO SPERIMENTALE

MIUR - AIUTI AI PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO SPERIMENTALE

Con la pubblicazione del decreto del 13/07/2017, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) ha reso operativo l'avviso che assegna 497 milioni di Euro al finanziamento di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale. Le domande di ammissione agli aiuti dovranno riguardare progetti in una delle 12 aree di specializzazione individuate dal Programma Nazionale per la Ricerca (PNR) 2015-2020.


LE AREE DI SPECIALIZZAZIONE

  1. AEROSPAZIO: soluzioni tecnologiche nei settori aeronautico e spaziale (riduzione dell'impatto ambientale, avionica avanzata, sistemi di gestione del traffico aereo, ecc.);
  2. AGRIFOOD: soluzioni tecnologiche per la produzione, la conservazione, la tracciabilità, la sicurezza e la qualità dei cibi;
  3. BLUE GROWTH: produzione ed impiego di materiali ed ecocompatibili nei settori dell'industria delle estrazioni marine, dell'energia blu e dell'acquacoltura;
  4. CHIMICA VERDE: innovazioni di prodotto e di processo relative alla produzione e all'utilizzo di prodotti biobased, biomateriali e combustibili da biomasse e da sottoprodotti e scarti della filiera zootecnica e agricola;
  5. CULTURAL HERITAGE: sistemi, tecnologie e applicazioni per il turismo e per la fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale, artistico e paesaggistico;
  6. DESIGN, CREATIVITA' E MADE IN ITALY: nuove tecnologie di processo e di prodotto e da attività di design evoluto, artigianato digitale e industrie culturali e creative;
  7. ENERGIA: componenti, tecnologie e sistemi innovativi per la produzione, lo stoccaggio e la distribuzione di energie sostenibili e a basso contenuto di CO2, efficientamento energetico e loro integrazione con fonti tradizionali e distribuite secondo i principi di energy saving e energy reduction;
  8. FABBRICA INTELLIGENTE: soluzioni tecnologiche destinate a ottimizzare i processi produttivi, supportare i processi di automazione industriale, favorire la collaborazione produttiva tra imprese attraverso tecniche avanzate di pianificazione distribuita, di gestione integrata della logistica in rete, di interoperabilità dei sistemi informativi;
  9. MOBILITA' SOSTENIBILE: sviluppo di tecnologie, mezzi e sistemi per la mobilità sostenibile e accessibile, intelligente e interconnessa per accrescere la competitività delle imprese di produzione e di gestione nel pieno rispetto dell'ambiente e delle risorse naturali;
  10. SALUTE: cura della salute umana secondo approcci innovativi di medicina rigenerativa, predittiva e personalizzata;
  11. SMART, SECURE AND INCLUSIVE COMMUNITIES: soluzioni tecnologiche applicative per la realizzazione di modelli innovativi integrati nella gestione di aree urbane e metropolitane;
  12. TECNOLOGIE PER GLI AMBIENTI DI VITA: sviluppo di soluzioni tecnologicamente avanzate per la realizzazione di prodotti e servizi che permettano di ridisegnare gli ambienti di vita secondo un approccio smart.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Possono presentare domanda di partecipazione all'avviso:

a) le Imprese (PMI e grandi imprese) in forma singola o associata;

b) le Università;

c) gli Enti pubblici di ricerca;

d) gli Organismi di ricerca pubblici e privati;

e) le Amministrazioni pubbliche.

La domanda di partecipazione deve essere presentata nella forma del Partenariato pubblico-privato e deve prevedere la presenza di almeno una PMI e di una Università o Ente pubblico di Ricerca.


REQUISITI DEI PROGETTI

  • Costi di progetto compresi tra 3 Milioni e 10 Milioni di euro;
  • costi di attività di Ricerca Industriale superiori a quelli sostenuti per sviluppo sperimentale;
  • quota non inferiore al 20% dell'ammontare totale dei costi sostenuta da Università e/o Enti Pubblici di Ricerca;
  • l'80% dei costi sostenuti dovranno riferirsi ad attività svolte in unità operative ubicate nelle Regioni meno sviluppate
  •  durata massima del progetto 30 mesi, prorogabile una sola volta per ulteriori 6 mesi.

INTENSITA' DELL'AIUTO E COSTI AMMISSIBILI

L'avviso prevede contributi a fondo perduto pari al:

  • 50% delle spese di Ricerca Industriale sostenuti;
  • 50% dei costi di Sviluppo Sperimentale (40% per le grandi imprese).

I costi ammissibili a finanziamento sono:

  • le spese del personale, riferibili a professori universitari, ricercatori, tecnologi, tecnici ed altro personale adibito all'attività di ricerca;
  • i costi degli strumenti e delle attrezzature, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il Progetto;
  • i costi dei fabbricati direttamente connessi alle attività di progetto;
  • i costi dei terreni nel caso in cui ci sia un nesso diretto tra l'acquisto del terreno e i risultati previsti dal Progetto;
  • i costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti e costi dei servizi di consulenza nel limite della quota massima del 20%;
  • le spese generali (max 20% dei costi del personale);
  • gli altri costi di esercizio (materiali, forniture e prodotti), sostenuti direttamente per effetto dell'attività di ricerca (max 20% delle spese ammissibili).

SCADENZA E MODALITA' DI PRESENTAZIONE

Le domande possono essere presentate a partire dal 27 luglio fino al 9 novembre 2017 utilizzando l'apposita piattaforma telematica.

Per maggiori informazioni:

INNOVAZIONE E AMBIENTE: I PROSSIMI BANDI DELLA REG...
TITOLO VI REGIONE PUGLIA - AIUTI PER LA TUTELA DEL...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

GDP idee blue def

Ipse dixit

"Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E’ nella crisi che sorgono l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato."

Albert Einstein

Chi siamo

La G di Giannini, la D di Di Michele, la P di Pagone. Nasce così, a marzo 2005, la GDP Consulting srl. In oltre dieci anni di attività, ci siamo occupati di sviluppo sistemi informativi e abbiamo accumulato importanti esperienze in ambito di progettazione per bandi di finanza agevolata. Innovazione, tecnologia e finanziamenti alle PMI sono il nostro core business.

GDP Consulting: idee e strumenti per la crescita aziendale.

Mail: info@gdpconsulting.it

Tel: 328/94.70.242

Privacy Policy

Dove siamo